Chiamate oggi 0346 466859 per un soggiorno da sogno

Escursioni

  • Slide title

    Write your caption here

    Button
  • Slide title

    Write your caption here

    Button
  • Slide title

    Write your caption here

    Button

Escursioni nella Val Seriana

Il Rifugio Barbellino è una base per fare meravigliose escursioni che sfiorano anche i 3000 metri. Dal rifugio è facile arrivare a Torena, al Diavolo di Malgina, a Caronella, a Strinato, a Gleno, a Recastello, a Pila e a Tagliaferri. Inoltre, grazie alla vicinanza con la Valtellina, dal nostro rifugio alpino, si può arrivare anche ad Aprica e a Carone di Teglio. Venite a vivere un'esperienza spettacolare tra le montagne della Val Seriana!

Cime Gleno e Trobio

Il ghiacciaio del Trobio e del Gleno

Scheda tecnica: 
Partenza: rifugio Barbellino quota 2130
Tempo di percorrenza: ore 2.00 per raggiungere il ghiaccia, pi
Un’altra ora per raggiungere la cima del monte Gleno mt 2937.

Si tratta di due stupende lingue di ghiaccio che purtroppo anno dopo anno vanno riducendosi.
Partendo dal Rifugio si prende il sentiero che porta alla cima del pizzo Strinato (mt 2836 mt.) e dopo circa 20- 30 minuti , superata la prima erta salita, si arriva ad un pianoro, dove l’acqua della valle denominata “Valle del Lago” rallenta il suo incedere. Seguendo il suo corso a ritroso sulla sinistra, prosegue il sentiero che porta al pizzo Strinato, mentre per il ghiacciaio si prosegue in campo libero verso una grande croce rossa che segnala il punto dove noi dobbiamo valicare e posta ad una quota di circa 2630 mt..
Per raggiungere il valico non vi è pericolo però si cammina in mezzo ad un ghiaione ripido ed il procedere è faticoso.
Lungo questo tratto e sulla valle che si snoda a sinistra è facile incontrare gruppi di camosci , nonché vedere volteggiare sopra le nostre teste ad una distanza ravvicinata la regina degli uccelli rapaci: l’aquila.
Frequenti le colonie di marmotte con il loro caratteristico fischio e per i botanici questa è una zona ricchissima di specie di fiori d’alta montagna.

Quando si arriva in cima al valico , di colpo, ci si trova di fronte ai due rami del ghiacciaio, a destra il Gleno e sinistra il Trobio
La valle, denominata del Trobio, si apre ad una vista veramente appagante: sulla destra le roccaforti del Pizzo Recastello mt 2886 il cui spigoloso crinale va ad incontrare il pizzo dei Tre Confini (mt 2824). La spigolosa cornice continua sulla nostra sinistra come a formare un semicerchio sino a raggiungere la Cima Gleno (mt 2882) e poi ancora Cima Trobio (mt 2865) e Pizzo Costone (mt 2836). Uno splendido anfiteatro naturale che si presenta alla nostra vista e noi ci troviamo al centro. Impossibile non fermarsi e… riflettere

Dal colletto dove ci troviamo si scende per un centinaio di metri ed arriviamo a calpestare le nevi perenni del ghiacciaio.
Seguendo il corso della valle sulla sinistra e proseguendo lambendo la parte sinistra della vedretta del Trobio, ne attraversiamo la sommità portandoci sulla destra ed in poche centinaia di metri raggiungiamo la cima del Gleno: visione a 360° fantastica!!!

Passo di Pila

Passo Grasso di Pila mt 2513

Scheda Tecnica:
Partenza: rifugio Barbellino quota 2130
Tempo di percorrenza: h 1:00 / 1:15
Al rifugio Tagliaferri: h 3.00


Dal Rifugio Barbellino si prende il sentiero che costeggia l’omonimo lago seguendo successivamente il corso del fiume Serio; il sentiero è comunque ben segnato ed in circa 40/45 minuti si arriva al piccolo ma incantevole laghetto di Pila. Con altri 20/25 minuti si arriva alla meta. Passo di Pila si trova sullo spartiacque fra la Valle Seriana ed il comune di Aprica. Per chi vuole allungare la gita con circa ore 1.30 si può andare al rifugio Tagliaferri. Come evidenziato dalla cartina, seguendo il tracciato verde, dal versante opposto si segue il corso della piccola valle, che da quota 2513 porta ad incrociare, ad una quota di 2000 m, il sentiero che sale dalla diga del Belviso. Si gira a destra ed in circa 1 ora si arriva al rifugio Tagliaferri ad una quota di 2326 m (attenzione che non esistono indicazioni di rifugio Tagliaferri, bisogna seguire le indicazioni di passo Venano). Si può rientrare al rifugio Barbellino da altra via seguendo il sentiero che porta al passo di Belviso quindi si attraversa la valle del Gleno in direzione del Pizzo Tre Confini; si scende lungo la val Cerviera fino ad incrociare il sentiero che dal rifugio Curò porta al rifugio Barbellino. Giro molto lungo di circa 7/8 ore con un dislivello di circa 1600 m. sia di salita che di discesa.

Passo di Caronella

 Il passo di Caronella si trova ai piedi delle omonime cime di Caronella. Per raggiungerlo si parte dal Rifugio Barbellino di Valbondione, lasciandosi il lago del Barbellino Naturale sulla destra

Monte Torena

Il monte Torena è alto 2.911 mt. e divide l'alta valle Seriana dalla valle di Pila, dove il lago, che dà il nome alla valle, si allunga in direzione della Valtellina. Il percorso che da Valbondione, in provincia di Bergamo, porta verso il Torena, è piuttosto lungo.

Pizzo del Diavolo di Malgina

Il Pizzo del Diavolo di Tenda è situato sulle Alpi Orobie, lungo la zona che divide la provincia di Bergamo dalla provincia di Sondrio, e segna il punto di demarcazione tra  la valle Seriana e la Valtellina.
Possibilità di Arrivare in Bicicletta!
Il sentiero per arrivare al Rifugio, essendo un sentiero militare, è adatto anche ad una gita in bicicletta per i più esperti!
Inoltre al Rifugio è possibile ricaricare la tua bicicletta elettrica per non rimanere a secco di energia!

Contattateci allo 0346 466859 per un'escursione mozzafiato

Share by: